Rivettatrice a batteria migliore: Guida all’acquisto con classifica top7 e prezzi

Rivettatrice a batteria

Quando si parla di rivettatrice a batteria si fa riferimento a uno degli strumenti più utilizzato sia in ambito professionale sia nel fai da te e di cui non si può fare assolutamente a meno quando si hanno in progetto lavori di costruzione o di ristrutturazione.

La rivettatrice a batteria dunque, trova utilizzo in tanti ambiti e risulta per questo essere molto pratico e versatile, in quanto si presta bene a diversi contesti.

Se quindi sei alla ricerca di una rivettatrice a batteria utile per fare qualche lavoretto a casa, allora questo è l’articolo giusto per te.

Essendo una sua sostituta, la rivettatrice a batteria svolge le stesse funzioni di una saldatrice: il suo scopo è infatti quello di giuntare insieme lamiere e come si può ben intuire dal nome, montare i rivetti.

Questi ultimi sono elementi particolarmente importanti mediante i quali si riesce a fissare tra loro elementi composti da due o più parti.

Si tratta inoltre di uno strumento altamente ecologico, in quanto non emette sostanze nocive ed adatto a tutte le tasche, poiché molto economico.

In commercio sono presenti numerosi modelli di rivettatrice a batteria e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze è fondamentale per avere la massima efficacia.

Tuttavia la scelta non è sempre e per non sbagliare è importante sapere quali sono gli aspetti da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto di una rivettatrice a batteria.

Perché scegliere una rivettatrice a batteria?

1
Gesipa 7250037.0 - Rivettatrice
  • Gesipa 7250037 14.4V Li-Ion accu AccuBird popnageltang set (1x 1.3Ah accu) in koffer
2
Milwaukee 4933464405 Rivettatrice compatta 12V 1 Batteria 2,0Ah, Rosso
  • Fino a 325 rivetti ciechi in acciaio inossidabile (4,8 mm) con una sola carica della batteria (2,0 Ah)
3
Rivettatrice 18 V Li-Ion BL Ø 6,4 mm (solo prodotto) - MAKITA DRV250ZJ
  • DRV250ZJ|DRV250Z|DRV250|Rivettatrice makita|Rivettatrice 18V |Rivettatrice senza fili|Rivettatrice professionale|Rivettatrice a batteria|Rivettatrice brushless
5
REMACHADORA DE BATERÍA - NP 18 LTX BL 5.0
  • Rivettatrice senza fili per rivettatura estremamente veloce, paragonabile ai dispositivi ad aria compressa.
7
Milwaukee Rivettatrice PT M18 FUEL ONE-KEY - M18ONEFPRT-0X
  • Tira fino a 900 rivetti con un rivetto di 4,8 mm in alluminio o 500 rivetti con una dimensione di 6,4 mm in alluminio su una batteria M18 2,0 Ah completamente carica (venduta separatamente)

La rivettatrice a batteria rappresenta un vero e proprio gioiello tecnologico in quanto come già accennato, si adatta bene a qualsiasi contesto.

La rivettatrice a batteria è dunque un valido alleato non solo per i professionisti ma anche da chi esegue lavori di costruzione e di ristrutturazione per hobby.

I vantaggi apportati dall’utilizzo della rivettatrice a batteria sono davvero molteplici e uno dei più importanti è senza dubbio la sua praticità d’uso, in quanto risulta essere molto facilmente manovrabile. Non presenta infatti alcun filo e quindi i movimenti non sono limitati nè ostacolati in alcun modo, rendendo il lavoro più semplice.

Rispetto a una rivettatrice col filo dunque, quella a batteria può raggiungere anche le zone più strette e difficili, oltre che essere molto più semplice da trasportare.

Da non sottovalutare inoltre un altro importante vantaggio: non essendo dotata di filo infatti, la rivettatrice a batteria può essere utilizzata anche per effettuare lavori dove non è presente elettricità.

Ovviamente la scelta deve ricadere su una rivettatrice a batteria di alta qualità dotata di batteria autonoma, così da riuscire a portare a termine tutti i progetti lavorativi senza alcun problema.

Come scegliere la miglior rivettatrice a batteria?

Rivettatrice a batteria

Come detto, esistono diverse rivettatrice a batteria e per non sbagliare acquisto è importante valutare attentamente ogni aspetto. E’ fondamentale dunque sapere quali sono i fattori da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto.

Uno dei primi parametri da considerare è senza ombra di dubbio il meccanismo di funzionamento: in commercio infatti sono presenti rivettatrici a batteria di tipo diverso, ognuna delle quali presenta delle caratteristiche ben precise e ovviamente vantaggi e svantaggi.

In base al lavoro e all’utilizzo che si desidera fare si può optare per una rivettatrice a batteria piuttosto che per un’altra. Le rivettatrici a batteria tuttavia si prestano bene sia a lavori professionali che fai da te e quindi può essere utilizzata in ogni caso.

Da non sottovalutare il fattore peso: si tratta infatti di un aspetto fondamentale in quanto, soprattutto durante lavori lunghi e intensi, entra in gioco la stanchezza delle braccia, che può compromettere l’interno progetto.

Le rivettatrici manuali risultano essere più leggere rispetto alle rivettatrici elettriche e a batteria che siccome funzionano automaticamente sono più pesanti. In linea di massima, una rivettatrice a batteria non dovrebbe pesare più di 5 kg, mentre quelle per uso domestico arrivano a pesare circa 900 grammi.

Quando si acquista una rivettatrice a batteria è bene optare per un modello di qualità, senza badare più di tanto all’aspetto economico.

Tuttavia, si consiglia di scegliere una rivettatrice a batteria ergonomica: questa caratteristica ne facilita il funzionamento, rendendo inoltre l’utilizzo più sicuro, poiché dotati di manici ricoperti di gomma o di plastica, facili da afferrare e maneggiare.

La tipologia di alimentazione della rivettatrice a batteria si divide in due categorie: esistono infattile batterie al nichel-cadmio e quelle al litio. Tra le due la scelta dovrebbe ricadere sulle seconde che oltre ad essere più leggere e resistenti risultano anche essere più autonome, anche se hanno ovviamente lo svantaggio di essere più costose.

Infine, è da prendere in consderazione la potenza della rivettatrice a batteria: la potenza viene definita dalla tensione. In linea di massima, le rivettatrici sono dotate di una potenza pari a 10,9 volt, ma per lavori più intensi e duraturi esistono anche strumenti capaci di esprimere potenza pari a circa 18 volt, anche se questi ultimi sono più pesanti.

Classifica delle 7 migliori rivettatrici a batteria del 2022:

Miglior rivettatrice a batteria

Dopo aver visto quali sono gli aspetti da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto della rivettatrice a batteria, vediamo quali sono i migliori modelli presenti sul mercato.

  • Hyundai hybr2201- Miglior rivettatrice a batteria

Prodotta dal colosso coreano Hyundai, questa rivettatrice a batteria completa la nostra classifica. Realizzata in acciaio, si tratta di un utensile molto solido e resistente e allo stesso tempo potente, poiché capace di generare una tensione pari a 18 volt.

Questa rivettatrice a batteria presenta dimensioni pari a ‎25 x 7 x 28 cm per un peso di circa 1,5 kg per cui risulta essere maneggevole e leggera anche da spostare e trasportare da un posto all’altro.

Il diametro massimo del rivetto è di 5 mm e all’interno della confezione sono incluse 2 batterie da 2 Ah, un caricatore e ovviamente una valigietta contenente il tutti gli accessori della rivettatrice a batteria.

  • Milwaukee 4933464405

Milwaukee 4933464405 Rivettatrice compatta 12V 1 Batteria 2,0Ah, Rosso
  • Fino a 325 rivetti ciechi in acciaio inossidabile (4,8 mm) con una sola carica della batteria (2,0 Ah)

Al primo posto della nostra speciale classifica troviamo questa rivettatrice a batteria targata Milwaukee, che risulta essere un modello multi-tasking in quanto riesce a passare da un compito all’altro senza alcun tipo di problema.

Presenta dimensioni ridotte pari a ‎25 x 10 x 35 cm, grazie alle quali risulta essere particolarmente semplice da maneggiare e da utilizzare, oltre da trasportare. A rendere ulteriormente semplici le operazioni di spostamento della rivettatrice a batteria ci pensa il peso, che si aggira intorno ai 950 grammi.

Presenta una batteria agli ioni di litio con buona autonomia, in grado di esprimere una potenza pari a 12 volt, il che la rende adatta per lavori lunghi e intensi.

Dotata di tecnologica illuminazione a LED, la rivettatrice a batteria può essere utilizzata anche per forare e avvitare zone buie e difficili da raggiungere, con visibilità ridotta. Essendo un modello di notevole qualità, offre la possibilità di unire tra loro materiali fino a 7 mm di diametro.

  • Rivettatrice a batteria economica Enegitech

Enegitech - Rivettatrice elettrica con batteria agli ioni di litio da 18 V, automatica, per rivetti...
  • Motore senza spazzole: rispetto al motore con le spazzole, non produce scintille e non è necessario sostituire le spazzole di carbone. Questo vi garantisce grande sicurezza e comfort. Il motore BL...

Prodotta da Enegitech, questa rivettatrice a batteria presenta dimensioni pari a 31.8 x 25.7 x 9.4 cm che la rendono più ingombrante e leggermente più pesante del modello precedente, poichè ha un peso di circa 1.8 kg, che rientra comunque appieno nella media.

Grazie alla sua notevole potenza (esprime circa 18 volt) è fino a quattro volte più veloce e rapida di una rivettatrice manuale.

La batteria è agli ioni di litio da 4,0 Ah e grazie alla presenza di quest’ultima si riescono ad effettuare senza alcun problema circa 800 rivetti.

Il motore di questa rivettatrice a batteria è priva di spazzole e per tale ragione non vi è produzione di scintille e questo rende questa rivettatrice a batteria più sicura ed affidabile rispetto ad altri modelli.

Il funzionamento automatico rende questo attrezzo pratico e facile da utilizzare: basta infatti un solo pulsante e l’azionamento avviene in circa 2-5 secondi.

Si tratta infine di un attrezzo versatile e il campo di utilizzo è molto ampio: può essere infatti utilizzata per chiodi di alluminio, per il legno e anche su rame e acciaio.

  • ATGTAOS 549 166 685

Tra le migliori rivettatrici a batteria presenti sul mercato, in particolar modo per quanto riguarda la foratura con rivetti filettati, troviamo la rivettatrice a batteria ATGTAOS.

Quest’ultima si presta bene a qualsiasi tipologia di lavoro, quindi è adatta sia per uso professionale che uso domestico, per gli amanti del fai da te. Grazie alle dimensioni ridotte risulta essere maneggevole e poco ingombrante, il che la rende ideale per lavori intensi e di lunga durata.

La struttura della rivettatrice a batteria è molto solida e resistente e dura molto, risultando dunque un ottimo investimento. La tensione espressa è pari a 26 volt ma nonostante questo la batteria agli ioni di litio è dotata di grande autonomia e quindi si può lavorare anche a lungo senza aver bisogno di ricaricarla.

Un ulteriore punto di forza è dato dal prezzo, poiché questa rivettatrice a batteria è senza dubbio tra le più economiche in circolazione.

  • Fortum 4770664

Attacco per rivettare per trapano o trapano a batteria per dadi per rivetti M3-M12 (7 mandrini per...
  • Lavoro a risparmio energetico: questo inserto per rivetti trasforma qualsiasi trapano e avvitatore a batteria in una potente rivettatrice, con cui è possibile inserire facilmente dadi rivetti o dadi...

Al quarto posto si piazza questa rivettatrice a batteria targata Fortum ha dimensioni pari a28 x 19 x 7 cm per un peso di circa 1.5 kg.

Realizzata in alluminio, risulta essere molto resistente e durevole e ideale per lavori anche di lunga durata. Anche in caso di rivetti di grandi dimensioni il comfort e la praticità sono assicurati e avvitare e svitare risulta essere sempre semplice.

Un altro punto di forza è rappresentato dalla versatilità: questa rivettatrice a batteria infatti, può essere utilizzata per rivetti in alluminio ma anche per quelli in legno e in acciaio inox.

Si adatta bene a qualsiasi trapano poiché la rivettatrice a batteria possiede un attacco esagonale di 5/16″”. Ottimo anche il rapporto qualità-prezzo.

  • Makita DRV150Z – Rivettatrice a batteria professionale

Targata Makita, questa rivettatrice a batteria presenta dimensioni pari a ‎31.3 x 8 x 28.7 cm e un peso di soli 1.6 kg, grazie al quale risulta essere semplice da trasportare e molto pratica da usare.

La batteria agli ioni di litio esprime una tensione pari a 18 volt, il che la rende molto potente e dunque adatta per svolgere lavori intensi e di lunga durata. La batteria è inoltre molto autonoma quindi può essere utilizzata a lungo senza necessità di ricaricarla.

Il tempo di ricarica della rivettatrice a batteria comunque è molto breve, pari a circa 45 minuti. Rispetto ai modelli precedenti è meno economica, ma siccome parliamo di una rivettatrice a batteria di alta qualità si tratta di un investimento che vale assolutamente la pensa fare, sia per uso professionale che per un uso hobbistico.

  • Rivit RIV750

Con un peso di circa 2 kg e dimensioni di circa ‎34.5 x 27 x 9 cm, questa rivettatrice a batteria targata Rivit si guadagna la sesta posizione della nostra speciale classifica. All’interno della confezione sono presenti sia le batterie che il caricatore.

Quest’ultima è agli ioni di litio e risulta essere piuttosto potente e da 1.3 Ah. Esprime inoltre una tensione pari a 14.4 V ed è indicata per rivetti a strappo realizzati in tutte le leghe fino ad un massimo di 4,8 mm di diametro, mentre per quelli in alluminio si arriva sino a 6 mm netti.

Per quanto riguarda il principio di funzionamento ci troviamo dinanzi a una rivettatrice a batteria che funziona con scarico del chiodo che viene strappato mediante forza di gravità, sia in avanti attraverso l’apposita testina sia indietro.

Rispetto ai modelli precedenti, questa rivettatrice a batteria presenta un prezzo più elevato, ma si tratta senza alcun dubbio di una delle migliori rivettatrici a batteria presenti sul mercato, dotata di tecnologia avanzata che consente di avvitare e svitare anche nei posti più difficili da raggiungere.

Conclusioni:

Che tu sia un professionista o un amante del fai da te, dopo aver letto questo articolo dovresti essere in grado di scegliere la rivettatrice a batteria più adatta alle tue esigenze.

Abbiamo avuto modo di vedere che sul mercato sono presenti diversi modelli e ognuno di essi possiede caratteristiche ben precise, per cui la scelta varia in base al tipo di progetto che intendiamo mettere in atto.

Si consiglia, come già accennato, di puntare sulla qualità e di badare meno all’aspetto economico.

Tutte le rivettatrici a batteria elencate sono dotate di batteria autonoma capace di durare a lungo e garantire resistenza anche per lavori intensi e prolungati, oltre che essere realizzate con materiali che garantiscono resistenza, solidità e durevolezza nel tempo.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi. Cliccando sui prodotti sarà possibile trovare anche il miglior usato di qualità professionale a prezzi economici!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here