Cassaforte Cisa migliore: Guida alla scelta e classifica con prezzi

cassaforte cisa

Costruzioni Italiane Serrature e Affini, o semplicemente CISA, è un’azienda italiana fondata a Firenze nel 1926 da Luigi Bucci. L’azienda è diventata un leader nel settore di casseforti e serrature dopo il brevetto della prima serratura elettrocomandata che ha permesso a cancelli e portoni di aprirsi autonomamente.

E’ grazie alla CISA se oggi possiamo entrare nei nostri garage senza dover uscire dall’auto. Grazie a questo primo brevetto, si è creata una sempre più richiesta di tali prodotti ed una ricerca forsennata alla tecnologia migliore per le varie serrature.

Questo cambiamento è avvenuto anche nel settore delle casseforti, importanti in ogni abitazione e non solo, per proteggere da eventuali furti o disastri naturali e/o incidenti accidentali che, in caso contrario, potrebbero minare alla sicurezza degli oggetti preziosi che possedete in casa vostra.

Come scegliere al meglio la cassaforte migliore? Quali caratteristiche dovrebbe avere una cassaforte degna di tale nome?
In questa guida vi illustrerò quali caratteristiche e varie funzioni deve avere una cassaforte per essere definita tale.

Le tipologie di cassaforte Cisa:

La CISA mette a disposizione dei suoi clienti molti tipi di cassaforte, da quelle semplici con serrature tradizionali con chiavi o lucchetti, ad altre più moderne che posseggono tastierini e vengono bloccate grazie ad un codice personalizzato.
Facciamo una rapida descrizione dei modelli di cassaforte messi a disposizione della CISA:

  • Casseforti a muro:

Sono di dimensioni ridotte in quanto vanno ad essere incastrate in muri portanti o muri abbastanza spessi da poter contenere una cassaforte. Spesso, tra il muro e la cassaforte, si può posizionare anche una sbarra di metallo per essere più difficile, per i malintenzionati, di essere in grado di estrapolare dal muro la cassaforte.

  • Casseforti a mobile:

Molte abitazioni non hanno la possibilità di avere dei muri abbastanza forti compositi da pietre dure, per riuscire a tenere una cassaforte, anche se ci si provasse ad inserirla, sarebbe molto facile estrarre dal muro la cassaforte. In questi casi si opta per una cassaforte a mobile, definita così per via della posizione a terra dove viene fermata al pavimento con sbarre e bulloni.

Questo tipo di cassaforte può essere anche appeso al muro, ma si consiglia di tenerla sul pavimento in modo da nasconderla al meglio.

  • Casseforti con serratura:

Sono le “classiche” casseforti, si aprono e chiudono grazie ad una chiave.

Queste casseforti hanno delle pecche in quanto è facile smarrire una chiave, in caso ciò accada si consiglia di cambiare tutta la serratura per evitare che terzi possano riuscire a ritrovare la chiave e aprire la vostra cassaforte

Alcune casseforti di questo tipo vengono anche affiancate ad un’ulteriore precauzione che è quella del tastierino con un codice personalizzato.

  • Casseforti elettroniche:

Sono considerate le migliori in ambito di sicurezza. Possiedono un tastierino elettronico e si aprono solo con una combinazioni numerica che può variare da un minimo di tre numeri ad un massimo di dodici numeri.

Sebbene ci si possa dimenticare questa combinazione di numeri, le casseforti elettroniche CISA mettono a disposizione un codice di sicurezza che entra in gioco se il codice principale viene dimenticato o sbagliato per errore

I tastierini di queste casseforti sono illuminati per garantirci la possibilità di digitare il codice anche con una scarsa illuminazione, le pile vanno cambiate regolarmente anche se, quando quest’ultime staranno per scaricarsi, il tastierino segnala tale urgenza

Si consiglia, per chi ha o scegliere questo tipo di cassaforte di cambiare spesso i propri codici e di non usare date di nascita o comunque combinazioni numeriche facili da individuare.

A questi tipi di casseforti possiamo aggiungere anche le Casseforti con combinazione meccanica, cioè quelle che hanno di pistoni o comunque un gruppo di ingranaggi che se girato fino ad un certo punto creano combinazioni diverse. Spesso sono associate a chiusure “classiche” per avere un maggior livello di sicurezza.

Come scegliere la miglior cassaforte Cisa?

cassaforte cisa elettronica

Ora che siamo a conoscenza dei diversi tipi di casseforti in commercio, possiamo concentrarci sulla scelta vera e propria. Come si fa a scegliere una buona cassaforte?

La prima cosa da considerare è il materiale. Casseforti costruite con metalli resistenti e difficili da scalfire sono più sicure di casseforti costruite con metalli malleabili o costruite con gli stessi metalli resistente ma così sottili da sembrare insufficienti a proteggere i vostri oggetti preziosi, questo è molto importante se si opta per casseforti a mobile.

Essendo posizionate al pavimento, le casseforti a mobile devono avere tutti i lati spessi, in questo modo non si potrà scalfire nessun lato della cassaforte, questo non vale per le casseforti a muro, in quanto tre lati di esse sono protette dalle pietre del muro della vostra abitazione.

Un altro elemento importante da tenere in considerazione per la scelta della cassaforte giusta sono le serrature, saranno le prime ad essere messe alla prova da chi proverà ad aprire la vostra cassaforte, devono essere resistenti ed avere meccanismi che impediscono l’apertura con strumenti

Le cassaforte CISA variano di prezzo e di dimensione, ovviamente casseforti grandi con serrature di ultima generazione avranno un prezzo maggiore rispetto a piccole casseforti a muro con serrature con chiavi.

In commercio, attualmente, la CISA mette a disposizione un grande catalogo di casseforti tra cui scegliere, di ogni dimensione, materiale e serrature disponibili, in più la CISA da ai suoi clienti la possibilità di richiedere l’assistenza di un operatore virtuale 24 ore su 24, 7 giorni su 7, o di un tecnico da poter scegliere nei vari territori italiani scegliendo quello più vicino a voi.

I prezzi delle cassaforti Cisa:

I prezzi delle casseforti CISA  variano a seconda della  loro composizione. Un modello con una buona struttura di sicurezza e con sistemi moderni di protezione , come ad esempio la serratura digitale,  avrà un prezzo decisamente alto.

Esso varia anche a seconda delle dimensioni e del peso. E’ facilmente comprensibile perché il  prezzo di una cassaforte CISA arrivi ad essere anche molto  alto.

Ricordiamoci che oltre il fatto che il marchio ha cura nella scelta del materiale, nella creazione della struttura, una cassaforte, in generale, serve a proteggere e a custodire  delle cose per noi importanti, che siano denaro, gioielli o documenti, medicinali o oggetti importanti da un punto di vista affettivo.

Per cui il loro valore sarà sicuramente molto alto per noi e il prezzo sarà ripagato dal proteggere  questo valore. Per cui il prezzo è rapportato  alla sua importante funzione.

Classifica delle 7 migliori casseforti Cisa:

Vi illustrerò 7 diversi tipi di cassaforte CISA da poter prendere in considerazione per tenere al sicuro i vostri oggetti che potrebbero essere gioielli, banconote, o semplicemente cimeli di famiglia fragili e con un grande valore affettivo.

Miglior cassaforte Cisa

  •  CISA Darwin – Miglior cassaforte Cisa

Il modella CISA Darwin è una cassaforte un po’ diversa dalle solite, permette di bloccare nel muro la cassaforte ma lascia la proprietario la possibilità di scegliere quando inserire il frontale e rendere funzionale la propria cassaforte Darwin.

Il vano inserito in precedenza si incastrerà perfettamente col frontale che è disponibile sia con chiave a doppia mappa che con tastierino elettronico, non ci sarà bisogno di ulteriori lavori di muratura per congiungere i due pezzi.

Se scegliete il frontale con la chiave a doppia mappa, dovete sapere che ha ben sei leve antifrizione e la chiave potrà essere estratta solo ad anta chiusa.
Il frontale col tastierino, invece, è una delle chiusure più recenti in campo elettronico, ha una tastiera elettroluminescente, con combinazione tra suoni e luci in modo da tenere ben a mente il codice da inserire.

Si è notato che associando i suoni e le luci ai numeri ci è più facile ricordare il codice e rendersi conto di un eventuale sbaglio nella digitazione.

Il frontale è composto da acciaio spesso 10 millimetri con una speciale verniciatura a fuoco in modo da essere più resistente a scheggiature, anche il vano ha la stessa verniciatura. Può presentare ripiani, ma come detto in precedenza sono più consigliati per casseforti medie e/o grandi.

Il tastierino è dotato di due luci una rossa ed una verde, che vi indicheranno se il codice inserito è valido o meno, dopo tre tentativi il codice risulterà ancora non valido la cassaforte andrà in blocco temporaneo, ciò significa che per un minuto non sarà possibile svolgere alcuna funzione sulla cassaforte.

Il blocco è segnalato dalla luce rossa fissa, una volta che essa sarà spenta avrete solo un ultimo tentativo, in casa di codice errato anche in questo caso si consiglia di consultare un tecnico specializzato della CISA.

Quando. sulla vostra cassaforte, il tastierino avrà sia la luce verde che quella rossa accese, starà ad indicare che è il momento di cambiare le batterie, vi consigliamo di farlo al più presto, in caso di ritardo la cassaforte smetterà di funzionare e non sarà possibile usare il tastierino, anche in tal caso è consigliabile consultare un tecnico CISA.

Se avete l’esigenza di dover usare la cassaforte con altre persone, questa è la cassaforte che fa per voi. E’ una cassaforte in acciaio spessa tra i 10 e i 12 millimetri, ha robuste saldature e il complesso dei componenti che forma la chiave meccanica presenta dei catenacci girevoli di circa 22 millimetri.

La cassaforte è costituita da un combinatore a tre pomelli, se premuti quest’ultimi si estraggono dallo sportello della cassaforte, su essi ci sono una serie di numeri da 0 a 9,i pomelli ruotano fino ad arrivare ai tre numeri scelti da voi, essi uniti con la chiave a doppia mappa, faranno aprire la vostra cassaforte.

Se la chiave viene smarrita e ritrovata da terzi, non riusciranno ad aprire la cassaforte con solo la chiave a loro disposizione.  I pomelli possono avere più di 32.000 combinazioni possibili, sarà impossibile per terzi riuscire ad aprire la vostra cassaforte CISA.

E’ verniciata a fuoco ed è provvista di ripiani per i modelli medi o grandi. Si possono inserire ripiani anche nei modelli più piccoli ma è sconsigliato in quanto lo spazio andrebbe ad esaurirsi più velocemente.

  • Cisa 2717610 82710/31 – Cassaforte Cisa elettronica

CISA - Cassaforte a Muro Elettronica DGT Vision - Cassaforte Piccola LxHxP 36x24x20 cm - 1000...
  • CASSAFORTE A MURO - Non lasciare che le tue gioie diventino un amaro ricordo! La cassaforte CISA DGT Vision diventa parte essenziale della tua casa, custodendo ciò che più ami con sicurezza,...

Si tratta di una cassaforte a muro contraddistinta dal marchio CISA  con combinatore elettronico. Presenta un  piccolo tastierino sullo sportello che ci permetterà di digitare il nostro codice di sicurezza. Il materiale impiegato per la sua realizzazione è l’acciaio e ha un sistema di protezione nella serratura detto anti-trapano. Le sue dimensioni sono 27x40x22 cm. Qualora le batterie si scaricassero è stato realizzato un cavetto che, collegato all’esterno, le da la carica giusta per impostare il codice e poter cambiare le batterie. E’ composta anche da una luce interna utile nel caso in cui ci fosse poca illuminazione all’esterno.

  • Cisa 2717020 82010/41 – Casseforti Cisa con Chiave

 Si tratta di una cassaforte a muro di colore grigio scuro, in acciaio, di dimensioni 42x30x25. Presenta un’apertura tramite chiave. Quindi si tratta di una cassaforte non troppo evoluta per quanto riguarda la serratura ma comunque robusta.

  • Cisa 2717610 

CISA - Cassaforte a Muro Elettronica DGT Vision - Cassaforte Piccola LxHxP 36x24x20 cm - 1000...
  • CASSAFORTE A MURO - Non lasciare che le tue gioie diventino un amaro ricordo! La cassaforte CISA DGT Vision diventa parte essenziale della tua casa, custodendo ciò che più ami con sicurezza,...

Cassaforte in acciaio verniciato con combinatore elettronico . Le sue dimensioni sono 36x24x20  ed e stata realizzata per essere incastonata al muro, in quanto le pareti laterali sono meno robuste e spesse rispetto a quella frontale.

  • Cassaforte CISA DGT 

Cassaforte Cisa elettronica con tastierino sullo sportello che si illumina durante il suo utilizzo. Inoltre dotato di segnali acustici e visivi  per la segnalazione del livello di batteria e per rendere più facile la digitalizzazione del codice evitando che si sbagli.

E’ presente anche una luce all’interno della cassaforte e delle mensole movibili . Un ulteriore sistema di protezione è il blocco anti-manipolazione. Le saldature utilizzate sono molto robuste  . La serratura è caratterizzata da un sistema anti-trapano e la verniciatura è anti-corrosione. Vi è anche un connettore esterno in caso servisse una carica per poter inserire il codice e aprire la cassaforte.

  • Cisa 182750430 – Cassaforte Elettronica

Modello muro in acciaio verniciato anticorrosione. E’ caratterizzata da una serratura a combinazione elettronica. Il tastierino  è elettroluminescente e si trova sullo sportello. E’ dotata di  un cavo per l’alimentazione esterna nel caso in cui le batterie si scaricassero prima dell’inserimento del codice.

Salva

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi. Cliccando sui prodotti sarà possibile trovare anche il miglior usato di qualità professionale a prezzi economici!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here