Levigatrice orbitale – Guida all’acquisto con classifica e prezzi delle migliori

Levigatrice orbitale migliore

La migliore levigatrice orbitale professionale deve essere necessariamente selezionata con cura partendo dallo scopo per la quale questo strumento deve essere adoperato.
Vediamo ora come si procede per svolgere la scelta migliore in assoluto e rimanere soddisfatti del risultato finale conseguito.

Come scegliere una levigatrice orbitale? 

  • Levigatrice orbitale economica o professionale? Vediamo la potenza:

Come criterio base sul quale fare affidamento vi è la potenza dello strumento, il quale deve essere necessariamente analizzato con cura e riportato al tipo di utilizzo che deve essere effettuato del suddetto strumento. Un modello professionale, naturalmente sarà molto più potente di una levigatrici per hobbistica.

In commercio esistono diverse tipologie di levigatrici orbitali, ognuna delle quali caratterizzate da un grado di potenza differente: la prima tipologia è rappresentata da quella che raggiunge i 2000 W di potenza e in questo caso occorre sottolineare come questo strumento sia adatto per un utilizzo professionale.

Bestseller No. 1
DᴇWALT DWE6423-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 280 W, 125 mm
  • Potenza assorbita 280 W, orbite al minuto 8.000-12.000 Orb/min, formato orbita 2.6 mm, dimensione del foglio 125 mm
Bestseller No. 2
TACKLIFE Levigatrice Orbitale 350W, 12 Pezzi Dischi Abrasivi 125mm, 13000 RPM 6 Velocità Regolabili...
  • Più Potente: la motore da 350W offre una potenza forte, si può lavorare 6,000-13,000 orbite al minute, diametro pendolo: 2mm, ideale per levigature su ogni tipo di materiale
Bestseller No. 5
Levigatrice Orbitale, Tacklife 300W Levigatrice con Cassetta di Raccolta Polveri, 12000 OPM 6...
  • 6 VELOCITÀ VARIABILI: Ll motore in rame di alta qualità guida la levigatrice ad un'alta velocità di 6000-12000 OPM, un pomolo di 6 marce Vi permette di regolare la velocità adeguata per diverse...
Bestseller No. 6
Bestseller No. 7

Questo per il semplice fatto che tale potenza permette al motore di essere azionato con maggior rapidità e di conseguenza anche il movimento della piastra tende a essere migliore rispetto ai modelli meno potenti.

Grazie ai 2000 W di potenza è quindi possibile avere l’opportunità di svolgere diverse tipologie di lavorazioni anche su quelle superfici legnose che sono maggiormente spesse e allo stesso tempo occorre prendere in considerazione anche un utilizzo su superfici che sono realizzate in metallo non eccessivamente resistente.

La potenza da 400 W circa, invece, tende a essere adatta per un utilizzo meno frequente e quindi maggiormente domestico.

Nella maggior parte dei casi questa versione si adatta in particolar modo a tutti coloro che svolgono qualche piccolo lavoro, come piccoli ritocchi ai mobili oppure altri similari.

Infine, come terza classe di potenza, vi è la levigatrice orbitale che non supera i 200 W di potenza.

Come facilmente intuibile, questa è una gamma di modelli che, per quanto professionali, tendono a essere poco adatti per un settore lavorativo oppure per un utilizzo costante mentre, al contrario, la suddetta tipologia di levigatrice orbitale si adatta per piccoli lavori di hobby,

Ora occorre semplicemente capire quale sia l’utilizzo che deve essere effettuato del suddetto modello e in base a questo dato è possibile far ricadere la propria decisione finale sulla versione migliore in assoluto, valutando appunto il fattore potenza.

  • Il numero di orbite della levigatrice:

Nel momento in cui si deve scegliere la migliore levigatrice orbitale, un parametro molto importante che necessita di essere analizzato con estrema cura è rappresentato dal numero orbite, o rotazioni, che devono essere compiute da parte dello strumento in questione.

Le orbite al minuto indicano quanti movimenti completi il suddetto strumento è in grado di compiere e in base a questo dato si ha una panoramica ben precisa sullo strumento in questione.

Per essere pratici, una levigatrice che effettua molte orbite al minuto è quella che consente di lavorare su delle superfici di grandi dimensioni sulle quali non è richiesta particolare precisione, dato che si tratta di un lavoro complessivo che deve essere svolto in tempistiche ridotte.

Se invece le orbite della levigatrice sono basse, allora si ha a disposizione uno strumento che permette di svolgere una lavorazione maggiormente precisa, visto che il numero di movimenti è ridotto e questo consente di lavorare sugli angoli e su altre parti delicate dello strumento sul quale si deve operare.

Per evitare di acquistare due modelli di levigatrice orbitale, che vorrebbe dire appunto una doppia spesa che può essere facilmente evitata, occorre semplicemente prendere in considerazione un modello che possiede un pratico e semplice regolatore grazie al quale è possibile avere l’occasione di ottenere il massimo risultato possibile.

Occorre quindi prendere in considerazione questa particolare funzione in quanto, regolando appunto il numero delle orbite, si ha l’occasione di svolgere entrambi i lavori senza rischiare di compiere un errore, dettaglio che deve essere necessariamente tenuto a mente.

Grazie alla pratica manopola regolatrice la levigatrice orbitale può essere utilizzata per effettuare tanti tipi di lavori tutti differenti tra di loro, senza dover sostituire lo strumento in questione oppure affrontare doppie spese.

  • Levigatrice orbitale a batterie o classica?

Levigatrice orbitanteLa scelta della levigatrice orbitale deve comprendere anche il tipo di alimentazione, la quale influisce anche sugli altri parametri.

Come facilmente intuibile, è possibile trovare due tipologie di levigatrici orbitali, le quali sono alimentate a batteria oppure con il classico cavo elettrico.

Partendo proprio dal modello maggiormente semplice, è possibile notare fin da subito come questo goda di una potenza superiore e soprattutto di un numero di orbite che superano, seppur non in modo così eclatante, quelle che vanno a contraddistinguere la versione alimentata a batterie.

Ovviamente occorre anche prendere in considerazione quelli che possono essere definiti come aspetti negativi che vanno a contraddistinguere il suddetto modello, ovvero il perso che contraddistinguere la levigatrice orbitale elettrica così come la praticità.

Il cavo, molto spesso, non raggiunge delle dimensioni che sono così elevate come si potrebbe supporre in un primo momento ma, al contrario, il raggio d’azione potrebbe essere in qualche modo limitato.

La versione della levigatrice orbitale a batteria, invece, possiede degli aspetti che possono essere definiti come opposti e pertanto, come lati positivi, vi sono le dimensioni maggiormente contenute che permettono di effettuare un trasporto semplice dello strumento.

Al contempo l’assenza dei cavi consentono di lavorare con un grado di praticità superiore rispetto a quello che, invece, potrebbe contraddistinguere un lavoro che invece viene svolto con una levigatrice orbitale classica, dettaglio molto importante da tenere a mente.

Ovviamente anche questa versione dello strumento non è esente da aspetti negativi e tra di questi vi è il fattore della potenza e velocità dello strumento.

In questo caso, infatti, è possibile notare il fatto che la levigatrice orbitale di questo genere possiede un motore meno potente dato che le batterie non riescono a offrire una potenza paragonabile a quella offerta dalla corrente elettrice diretta.

In secondo luogo occorre sottolineare anche un ulteriore tipo di caratteristica, ovvero il fatto che questa levigatrice possiede un certo periodo di utilizzo, ovvero le batterie possono offrire un’autonomia effettivamente limitata e di conseguenza occorre interrompere un lavoro per poter caricare lo strumento.

Anche in questa circostanza la scelta finale dipende dal tipo di utilizzo che deve essere effettuato.

  • Levigatrice orbitale con aspiratore o senza?

Infine è sempre bene valutare anche la funzione di aspirazione e come questa deve essere sfruttata.

Durante la fase di lavorazione, infatti, è possibile notare come qualche residuo di schegge di legno o altri materiali possano essere prodotti durante la fase di operatività e la funzione di aspirazione deve offrire l’occasione di ottenere il massimo grado di precisione nonché garantire un grado di pulizia assai elevato sulla superficie che viene lavorata, ottenendo quindi un risultato finale ottimale.

Pertanto, grazie a questo insieme di caratteristiche, ovvero come sfruttare tale funzione, è possibile avere l’occasione di ottenere il massimo grado di soddisfazione, senza che ci possano essere complicanze di vario genere, dettaglio molto importante.

Da aggiungere anche il fattore ergonomico, visto che la levigatrice orbitale deve essere semplice da tenere in mano e garantire l’occasione di svolgere una lavorazione ben precisa e prevenire che, durante la fase di lavorazione, si possano palesare delle potenziali complicanze che rendono poco piacevole l’utilizzo dello stesso strumento, dettaglio da non ignorare.

In questo modo trovare la levigatrice orbitale perfetta per tutte le proprie esigenze può essere un’operazione molto meno complessa del previsto da svolgere, evitando quindi che si palesino complicanze di varia natura.

Classifica con prezzi delle migliori levigatrici orbitali:

Bestseller No. 1
TACKLIFE Levigatrice Orbitale 350W, 12 Pezzi Dischi Abrasivi 125mm, 13000 RPM 6 Velocità Regolabili...
  • Più Potente: la motore da 350W offre una potenza forte, si può lavorare 6,000-13,000 orbite al minute, diametro pendolo: 2mm, ideale per levigature su ogni tipo di materiale
Bestseller No. 2
TACKLIFE Levigatrice Orbitale, 13000 RPM 6 Velocità Variabili Levigatrice, 10 pezzi carte abrasive...
  • MULTIPLI ACCESSORI: versione aggiornata a settembre 2019 – Fornito con 10 carte abrasive e 3 kit di lucidatura (panno spugna, lana e panno per smalto) che soddisfano le funzioni di levigatura e...
Bestseller No. 3
Levigatrice Orbitale 7 velocità, Levigatrice rotoorbitale 350W,12000 RPM, 10 Dischi Abrasivi 125mm...
  • 【7 Velocità variabili】Grazie alla potenza di 350W, il prodotto offre prestazioni potenti ed efficienti, si può lavorare con 6,000-13,000 giri al minuto. Grazie alle 7(1-6+MAX)velocità...
Bestseller No. 4
DᴇWALT DWE6423-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 280 W, 125 mm
  • Potenza assorbita 280 W, orbite al minuto 8.000-12.000 Orb/min, formato orbita 2.6 mm, dimensione del foglio 125 mm
Bestseller No. 5
Levigatrice Orbitale, Tacklife 300W Levigatrice con Cassetta di Raccolta Polveri, 12000 OPM 6...
  • 6 VELOCITÀ VARIABILI: Ll motore in rame di alta qualità guida la levigatrice ad un'alta velocità di 6000-12000 OPM, un pomolo di 6 marce Vi permette di regolare la velocità adeguata per diverse...
Bestseller No. 6
TACKLIFE Levigatrice 12000 RPM, 12 Carte Abrasive 6 di 80 Grana, 6 di 180 Grana, Classica...
  • SUGGERIMENTO: Poichè i nostri prodotti sono ad alta potenza, l'uso prolungato dell'utensile, potrebbe provocare attriti e vibrazioni che possono causare il distaccamento del contenitore per le...
Bestseller No. 7
Levigatrice Orbitale, TECCPO 14000 RPM 350W, 12 Carte Vetrate 125mm (80 e 180grit), Diametro de...
  • 【Potente ed alta efficienza】Il motore da 350 W 2.8A fornisce potenza potente, diametro dell'orbita oscillante 2,5 mm, crea un'area di levigatura più uniforme e più ampia, consentendo di...

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi. Cliccando sui prodotti sarà possibile trovare anche il miglior usato di qualità professionale a prezzi economici!

Leave a Reply